MENTIRA

Controinformazione,satira,personaggi,notizie,curiosità,immagini strane,iniziative,foto divertenti,scandali,denunce e tutto quello che in italia viene impunemente censurato.

05 aprile 2006

Ballarò :"il circo delle schifezze".


Ballarò:Il circo delle schifezze


Oggi no.
Oggi proprio non riesco a riderci sopra.
Sono disgustata da tutti,Floris compreso.
Ballarò di ieri sera è lo specchio dell'Italia;
Un circo delle schifezze.

Ma li avete osservati bene? provate per una volta a guardarli senza volume e allora li si che si ride.

Guardateli per una volta solo dal lato umano,
..sono disgustosi tutti...nessuno escluso.

Guardate Rutelli...
...(pssst.. Rutelli..pssstt...metti via il registratorino che ti stiamo guardando..dai sù..)
..splendido fuori...lindo e pinto..parla lentamente se no non si capisce nemmeno lui...
credete che gliene importi qualcosa dell'Italia?
Pensate che gli importi davvero qualcosa di noi poveri "sfigati"?


Guardate Casini...
...(tenetevi a debita distanza che quando parla sputtazza come un lama...)

...L'immacolato.

Sembra così "nuovo"..abito nuovi,scarpe nuove,rolex nuovo.....
Arrogante,prepotente,vanesio e narcisista quasi più di Berlusconi....no..no...che cazzo dico..lui è imbattibile :D

Quando lo guardo...penso che Casini sarebbe un Perfetto capo Mafia...ha la stoffa del picciotto il ragazzo!....(baciaaamo le maaaniii..)..credete che gli importi davvero qualcosa del nostro paese?


Guardate Fini...
...ecco per il Fini di ieri sera ci vuole una Standing Ovation!
....(se potete evitare di guardargli i calzini...)

Ha perso il suo falso applombe.
Ieri sera è venuto fuori in quasi tutta la sua essenza. (quella del gnocco e tigelle)
Cafone fino all'inverosimile,non ha lasciato parlare nessuno ..sembrava Carlo della Giallappas che ti parla sotto.
Ha dimostrato che la sua NON è una destra moderata,
ha dimostrato che la sua NON è una destra liberale...

..se così fosse stato.. ieri avrebbe avuto un confronto civile,
e tutti quei pregiudizi poi verso l'ospite collegato da Londra..(non è nemmeno Italiano...quindi non è autorevole..), il suo è sembrato il tipico atteggiamento fascista della vecchia guardia,
lupo travestito da pecora...ma ieri sera il travestimento ha ceduto un po sulle cuciture...


Fassino...(se non la smette di sbattere le palpebre mi viene una crisi isterica!)..
..che dire della sua politica di ieri sera?
Politica da bar?
Politica da stadio?

Ho voglia di vomitare.

E noi?
Siamo in mano a questa gente...che pensa solo ad arricchirsi,
che pensa solo ad apparire,
che pensa a tutto fuorchè all'Italia.

E noi?

Zitti...li lasciamo li a fare il bello,il brutto ed il cattivo tempo con il nostro futuro.

Voterò a sinistra perchè la mia intelligenza mi vieta di appoggiare un governo fascista,intollerante,razzista e mafioso..
..voterò "per il male minore"...
..ma oggi...l'idea di votare per uno qualsiasi della nostra classe politica mi fa
venire voglia di vomitare.

9 Comments:

At mercoledì, 05 aprile, 2006, Anonymous Anonimo said...

saranno tolleranti i comunisti....se di comunismo si può parlare...

 
At mercoledì, 05 aprile, 2006, Blogger ornella said...

Crozza disse a rockpolitik:

sognavo il Che e mi hanno dato Bordon :D

 
At mercoledì, 05 aprile, 2006, Anonymous Anonimo said...

finalmente ornella!!! sei diventata meno faziosa e quindi + intelligente. approvo totalmente quello che hai scritto. solo per me il male minore è il cdx.con stima.

 
At mercoledì, 05 aprile, 2006, Blogger ornella said...

grazie anonimo per la stima anonimo...una puntualizzazione:
faziosa non lo sono stata mai :D

 
At mercoledì, 05 aprile, 2006, Anonymous Anonimo said...

io comunista non lo sono mai stata eppure adesso mi trovo quest'etichetta addosso solo perchè sono contro SILVIO...mi consenta ma lei forse che è un FASCISTA?

 
At mercoledì, 05 aprile, 2006, Blogger ornella said...

è proprio vero cara anonima.
Il pensiero comune è quello dell'appartenenza a qualcosa.
Anche io mi son trovata mille etichette appioppate a vanvera da chi di me sa poco e nulla...
amen.
Vado avanti per la mia.. :*

ps(se chiami fascista un fascista..ha un orgasmo..)

 
At sabato, 08 aprile, 2006, Blogger AntonioS said...

Col massimo rispetto non trovo corretta l'imostazione di parlare di male minore e male peggiore o fazioso o no fazioso; parliamo di idee in campo; se un'idea e' espressa da una persona e non puo' che essere così, e' faziosa , particolare per sua genesi per sua natura. Molto molto semplicisticamente, se un uomo e' un disoccupato o uno meno fortunato avra' una visione di vita diversa da un ricco imprenditore: e' condizione necessaria ma non sufficiente ovviamente; anche perchè poi il meccanismo che produce l'idea e molto piu' complesso di così; ora se non si accetta tutto ciò con serenità si rischia poi di aver voglia di vomitare o di essere l'un contro l'altro armati, atteggiamento che non porta vantaggi a nessuno; anche io odio il male, il razzismo la superficialità delle idee, o presunte tali, che caratterizzano tutte la destra anche quella che si dice moderata!!! a sinistra invece abbaimo le idee le piu' diversificate e tutte ugualmente rispettabili; certo io sono convinto che il pensiero umano non debba fermarsi ad Hegel o a Marx; tutte le grandi filosofie sono state superate dal cammino conoscitivo e storico dell'uomo,
in ossequio a quel sacrosanto principio filosofico che vuole la verità come processo in divenire;
perchè il pensiero nella sua espressione piu' alta ha smesso di "produrre" con il romanticismo? c'entra qulacosa l'avvento della mercificazione dell'idividuo propria del consumismo capitalista? e la mercificazione dell'individuo non è anche un caratteristica del materialismo comunista come asseriva anche Pasolini? (l'aborto per esempio e espressione di quella mercificazione di sinistra: se una donna puo' partorire in ospedale e disconoscere poi il figlio non vedo perchè debba o gettarlo nella spazzatura appena nato, o abortire, e poi se il figlio lo abbiamo fatto in due perchè è esclusivo diritto della donna decidere se tenerlo o no?); ma come dicevo sono solo idee, possono farew schifo in base a dei paramentri piu' o meno assoluti, ma devono nell'interesse di tutti essere ugualmente rispettate!!! senza dividersi in uomini e bestie, o senza arrabbiarsi piu' di tanto dallo scoprire che ci sonon uomini incapaci di guardare troppo aldila' dei loro particoari interessi, o di scendere troppo affondo nei ragionamenti, o incapaci di avere idee estranee alla paura del diverso o dell'ultimo arrivato; anche l'ignoranza fa parte della natura umana; dobbiamo avere la forza di tollerare dell'uomo e capire invece sempre i Perchè sì da giustificare per non odiare, sì da capire per trovarne le cause e fornire alle persone, tutte, gli strumenti per avere una piu' proficua capacità critica e di discernimento

 
At sabato, 08 aprile, 2006, Blogger ornella said...

Caro Antonio,
indipendentemente da come la penso personalmente in merito alla legge 194,vorrei rispondere a questo:

hai scritto "l'aborto per esempio e espressione di quella mercificazione di sinistra"

non lo trovo corretto;l'aborto non ha colore o partito,è solo una scelta sbagliata o giusta,ma scelta in quanto tale sinonimo di libertà individuale.

Trovo ingiusto l'uso del termine mercificazione,vocabolo che sta a significare la riduzione di forme culturali e artistiche,di valori umani,a pure entità economiche intese come fonti di profitto.
Non mi pare proprio che il pensiero di sinistra si rispecch in quanto asserisci e ancor meno mi pare che si possa affiancare l'aborto ad un partito politico e ancor meno mi pare che l'aborto sia una fonte di profitto.

L'I.V.G. è una scelta,avere una scelta significa libertà.

Continui scrivendo:

"se una donna puo' partorire in ospedale e disconoscere poi il figlio non vedo perchè debba o gettarlo nella spazzatura appena nato, o abortire"

(escludo a priori dal discorso quegli esseri immondi che gettano i neonati nella spazzatura,non sono nemmeno lontanamente paragonabili a chi si sottopone a un I.V.G. e sinceramente a "chiamarle donne" dovrei coertare la mia coscienza.)

Perchè evidentemente non capisci cosa significa portare in grembo una creatura.
Se sei una donna,se sei una madre,non puoi separartene alla nascita..non più;chi ci riesce a mio avviso non è un essere umano o se lo è ha qualche difetto genetico.
Quindi se non vuoi diventare madre ...hai la possibilità di scegliere di non mettere al mondo un bambino.

Troverei ingiusto il contrario e cioè costringere donne a partorire figli generati per esempio da uno stupro perpetrato magari dal loro stesso padre e per tutti quei casi in cui non c'è volontà diretta della donna nel rapporto sessuale.

prosegui scrivendo:

"e poi se il figlio lo abbiamo fatto in due perchè è esclusivo diritto della donna decidere se tenerlo o no?"

ehehehe dovresti dirlo al padre dei miei figli :D

Legittimo sacrosanto..se ci fosse una percentuale di uomini sufficiente che la pensano così sarebbe un passo da gigante verso una società civile che abbia pari diritti..ma caro antonio si da il caso che gli uomini spesso e volentieri (vedi le statistiche delle ragazze madri) se ne sbattono,piazzano la pagnotta nel forno e poi se la svignano.
E credimi te lo dice una ragzza madre con due figli che hanno oggi 4 e 5 anni e che dal 2002 tira avanti la baracca da sola.

Vorrei anche che tu ricordassi ciò che avveniva in Italia prima che entrasse in vigore la legge 194:

Vi erano orde di macellai che per cinquecentomilalire ti portavano in una lercia cantina per praticarti un aborto dove le sventurate sopravvissute alla setticemia si sarebbero poi ritrovate nel migliore dei casi sterilizzate.

Abolire la legge 194 significherebbe riaprire questo ignobile mercato.

 
At sabato, 08 aprile, 2006, Blogger ornella said...

ps: ho rimosso il commento perchè ho visto che era doppio :)

 

Posta un commento

<< Home